Riabilitazione neurologica e neuromotoria

Nell’ambito delle tecniche riabilitative fisioterapiche un ampio capitolo è dedicato ai problemi del sistema nervoso centrale e periferico.

In seguito ad un accidente vascolare o ad altra causa di origine traumatica il sistema nervoso può essere leso in maniera temporanea o permanente, lasciando in questo modo deficit di movimento e di sensibilità, nonchè problematiche legate all’equilibrio e alla percezione del mondo con cui si viene quotidianamente a contatto.

Una volta che le condizioni cliniche del paziente sono stabili, la riabilitazione può dare un importante contributo nell’insegnare alla persona nuove tecniche per compensare i propri deficit e per trovare soluzione ai problemi di movimento e di propriocezione.

Le tecniche utilizzate sono molte e specifiche a seconda del problema da affrontare, ma gli obiettivi comuni a tutte sono:

  • mobilizzazione passiva per evitare limitazioni articolari, migliorare i gradi di movimento e l’alterato tono muscolare, evitare retrazioni muscolo – tendinee, ridonare percezione tattile e sensibilità del proprio corpo nello spazio;
  • esercizi attivi da parte del paziente su indicazione del fisioterapista per inibire gli schemi di movimento non normali e per attivare altri schemi che permettano un movimento funzionale.
  • esercizi di coordinazione motoria per ottenere una nuova consapevolezza delle capacità motorie.

Torna alla pagina Fisioterapia